Abbey Street Lower

Questa via, che incontra O’Connell Street nella parte nord della città, a poche centinaia di metri da The Spire, prende il nome dalla chiesa di St Mary’s Abbey, situata nella parte ovest della strada. La strada si divide in tre parti, Abbey Street Upper, Middle e Lower.
Alcuni degli edifici furono distrutti dai bombardamenti dell’esercito inglese, durante la Rivolta del 1916.
Nel 18esimo secolo Abbey Street Lower era conosciuta come zona per la costruzione di navi, ed era quindi piena di cantieri navali.
Nel 1780 gli spazi esterni furono allargati e la strada migliorata, per diventare quella che conosciamo oggi, dalla Commissione “Wide Streets”.

Abbey Street Lower Dublino Facile
Fonte: southdublinlibraries.ie

Cosa vedere in Abbey Street

Abbey Theatre

Il teatro Abbey Theatre è formato dall’unione dell’Irish Literary Theatre Society e del National Dramatic Company avvenuta nel 1904. W.B. Yeats, Edward Martyn e Lady Gregory furono i personaggi chiave nella sua fondazione. Il teatro divenne un vivace vivaio di cultura per l’Irish Literary Revival nella prima parte del 20esimo secolo, grazie anche alle opere di scrittori come Yeats, Seán o’Casey e S.M. Syge che vennero qui rappresentate.
Dopo l’indipendenza irlandese il teatro ricevette sussidi statali e divenne il teatro nazionale d’Irlanda. L’edificio venne però distrutto da un incendio nel 1951 e la compagnia si spostò al Queen’s Royal Theatre, in Pearse Street. Tornò alla sede originale nel 1966 quando fu ricostruito ed ingrandito, arrivando a contenere più di 600 posti.

Dublin Saving Bank

L’edificio è in stile italiano, con pavimento in granito, un ingresso con colonne in stile Dorico e con archi su entrambi i lati. Fu realizzato per ospitare la Dublin Saving Bank (banca di risparmio).

Scot’s Church

Questa chiesa in stile Gotico fu realizzata per la Unite Presbytherian Church scozzese. La chiesa raggiunse la massima popolarità nel 1910 con i suoi 450 membri attivi. La congregazione si unì con la Chiesa Presbiteriana d’Irlanda nel 1929. L’edificio fu poi venduto nel 2003, tutte le attività si svolgono da allora a Clontarf.

Scot’s Church Meeting Hall

Era inizialmente la sala riunioni usata dalla congregazione della Scot’s Church. L’edificio è attualmente di porprietà di VHI, la più grande compagnia di assicurazioni sanitarie d’Irlanda, che ha svolto dei lavori di ristrutturazione, lasciando la sala intatta.

Lascia un commento

Close Menu